Che bello, tra poco usciranno le nuove console e quelle attuali diventeranno “vecchie”. Stiamo già tutti preparando il sacco secco in cui pressare allegramente ps3 e xbox360, pad, videogiochi amati e odiati, accessori, etc..
Bello? No, per niente, ovviamente sono sarcastico.

Magari sarà l’età che avanza, ma anche se sono un nerd mi sono rotto le palle di sentire sempre una data di scadenza, diciamo 5-6 anni, passati i quali un ingegnere japponese pazzo o un markettaro americano con la panza decidono che è giunto il momento di far uscire un nuovo hardware e di trasformare automaticamente la mia amata console in pattumiera digitale da spedire nelle discariche del terzo mondo.

Ogni volta ci raccontano che con l’hardware di nuova generazione i giochi avranno una grafica fotorealistica, che l’esperienza sarà migliore, che per il game design si potranno aprire strade inesplorate, etc. Tutte cazzate.

Se fossi interessato solo alla grafica, al feticismo dell’hardware e al design tecnologico potrei benissimo autodefinirmi geek (oppure fanboy, o bimbominkia) e trovarmi un altro hobby. Che so, collezionare cover per l’iPhogne (se solo fossi così smart da spendere 600€ per un telefono, dannazione!).
La questione del game design poi è parecchio relativa. Dipende se i creatori di giochi saranno in grado di sfruttare la tecnologia.
Non è che sia così immediata l’equazione tecnologia=creatività. Un esempio su tutti è il cinema moderno, che grazie alla tecnologia non dovrebbe avere più quasi nessun limite narrativo…e che invece non fa altro che mettere in evidenza quanto siano limitate le menti di chi realizza film. Le note marroni che ci hanno propinato in tempi recenti sono innumerevoli e sempre più frequenti, ne abbiamo parlato già svariate volte e arriveranno, purtroppo, altri post a riguardo.

Io direi quasi che di solito è la limitatezza dei mezzi a disposizione che affina l’ingegno. Tra l’altro le idee geniali sono sempre quelle più semplici: mi divertivo molto di più con i primi GTA a scorazzare in auto investendo umani e facendo missioni interessanti, piuttosto che giocando una vita parallela alla mia in GTAIV con fidanzate rompicoglioni da passare a prendere e far finta di ascoltare, amici rompicoglioni con cui uscire e riportare a casa ubriachi, telefoni cellulari rompicoglioni che si mettono a squillare nei momenti meno opportuni, etc intervallata da missioni noiosissime tutte uguali (mi diverto molto di più in ufficio nella real life).

Ohhh, che capolavoro di game design: mi sono appena rotto le palle per due ore giocando a bowling con la fidanzata...in un videogioco!!!!!!!!

E poi a un nerd le console nuove non possono interessare se ha ancora n-milamila giochi da finire, e per finire intendo finire per bene.
Conosco persone che sono ancora in ballo con Zelda Ocarina Of Time su Nintendo64 (Lord Casco). Io ho ancora Forbidden Siren dentro una ps2 che mi aspetta (se la ritrovo sotto i mucchietti di polvere da qualche parte).
Tra l’altro oggi, che la longevità di un videogioco fa gridare al miracolo se supera le 15 ore giocate a “difficile”, si sono dovuti inventare per forza di cose quei maledetti trofei (o obiettivi) per cui fa niente se hai perso settimane della tua gioventù finendo Uncharted a livello distruttivo e, per riuscire nell’impresa, hai aperto a furia di bestemmiare una voragine nel giardino di casa collegata direttamente con l’inferno: la console ti segnalerà come completato solo il 50% circa del gioco. Come dire che non sei nemmeno la solita sega che passa il tempo davanti ai videogiochi, ma sei solo una mezza sega…e lo sei perchè non hai trovato tutti i 100 tesori nascosti chissà dove, non hai ucciso 20 persone di fila mentre fai un salto mortale all’indietro sparando senza mirare e con colpo alla testa, etc. Il finale che ti sei sudato così tanto? Ma si, chi se ne frega..
E pensare che un tempo vedere il filmato finale di un videogioco era un’impresa e la soddisfazione provata era da brividi lungo la schiena; perlomeno fino a quando, e vi sfido a dire che non vi è successo SEMPRE, qualcuno non vi preparava da mangiare/telefonava/citofonava/parlava proprio mentre vi stavate gustando il frutto del vostro sudore (e delle vostre bestemmie).

Quindi il fatto che ho ancora effettivamente un sacco di titoli da finire la prima volta, il fatto che quelli finiti mi lasciano con la sensazione di non aver fatto il mio dovere fino in fondo (grazie appunto ai trofei), il fatto che non ho più 15 anni e 8 ore al giorno da riempire dopo la scuola giocando da solo in cameretta come un autistico, il fatto che se voglio comprarmi un gioco vado direttamente in negozio senza dover prima risparmiare la mancia dei genitori per due/tre mesi, fa si che l’ultimo mio desiderio sia di avere una console nuova con nuovi giochi lasciati a metà.

E sopratutto ho già la nausea pensando che i vari siti “specializzati” dedicheranno circa la metà dei loro articoli a nuovi videoconfronti. Ci saranno forum infestati di psicopatici che lamenteranno un sacco di aliasing, clipping, pop-up, tearing, lag…io tornerò a casa a controllare, perplesso, se hanno ragione e penserò di avere un problema alla tv o alle cornee perchè giocando mi riesce proprio impossibile cogliere certi difetti.

L’unica vera novità, a mio avviso, che hanno portato le console attuali rispetto alle precedenti, è stata la componente online, in precedenza solo abbozzata. Ne è valsa sicuramente la pena e secondo me ha giustificato il passaggio, grazie al quale è stata portata una componente sociale e un po’ calcio&fighesca in un mondo dominato fino ad allora dall’asocialità e dalla solitudine.
Ma ora, le nuove cosa porteranno? Nuovi motori grafici? Tanti bei processori multicore in più? Finalmente un’architettura hardware che non farà diventare pazzi i programmatori (ogni riferimento è puramente casuale) o che non gli fornirà scuse per giustificare le loro incapacità? Il 3D perenne??!? Uno schermo sul controller (anche qui il riferimento è casuale) così mentre mi sputtano i bulbi oculari con la tv in 3D toccherà diventare strabici come un camaleonte tentando di guardare in due direzioni contemporaneamente (ho i conati solo a pensarci)??

Io dopo aver provato la Wii U: "Oh caxxo, vedo il tasto per spegnere la tv ma non riesco a premerlo.."

Lo sapremo molto presto, come so già da ora che anche se faccio il figo poi alla fine la PS4 la comprerò…ma stavolta magari un paio di settimane riuscirò ad aspettare, maledetti!!!

Scritto da: Capitan Catarro

"Mi stai facendo piangere e ti assicuro che non ti piacerà vedermi piangere!"