Ogni eroe ha la sua Nemesi. Il bene senza il male non esisterebbe. La gioia è percepita come tale solo perchè esiste il dolore.
Non voglio tediarvi scendendo troppo in dettagli filosofici, però dopo aver fatto la top 5 degli eroi nerd che avremmo sempre voluto essere, ci sembrava doveroso occuparci anche del lato oscuro che abita le fantasie in cui amiamo fuggire dalla triste realtà terrestre. Questa è la mia personale, seguiranno anche quelle degli altri miei compagni nerd. Ovviamente aspettiamo di conoscere i cattivi che ricordate anche voi, 4 disgraziati che ci leggete e commentate!


I Russi

Nella filmografia tamarra anni ’80 (Top Gun, Rocky, etc), che spesso veniva usata anche a scopi propagandistici, i cattivi erano spesso e volentieri i “russi”. Ora che nel 2012 è rimasto solo qualche vecchio rincoglionito a parlare ai telegiornali del pericolo del comunismo e dei comunisti in genere (in genere, ma sopratutto i famigerati magistrati comunisti), io invece ricordo sempre con piacere quanto fossero fighi questi fantomatici personaggi.
Vogliamo mettere a confronto Balboa con Ivan Drago? Nonostante quelle capre degli sceneggiatori ce l’abbiano messa tutta per farmelo odiare, facendo ad esempio apparire Drago come uno stronzo pieno di soldi del partito comunista grazie ai quali si allenava in palestre futuristiche (si sa che i russi soprattutto allora navigavano nell’oro, al contrario dei “poveri” americani) e mi facessero vedere quella faccia da pesce persico di Stallone allenarsi coraggiosamente in mezzo ai boschi e alla spazzatura, per me non c’è mai stato paragone. L’incontro era sicuramente combinato. Ivan era sicuramente meglio.
Per non parlare dei russi di Top Gun, che oltre a essere molto più seri e professionali del nano di Scientology (vedi foto sopra), pilotano aerei più belli, hanno caschi più fighi, fanno cagare addosso Cougar, il pilota migliore, costringendolo alle dimissioni. Come potrei non voler essere un “cattivo” dell’Impero Sovietico?

Scuotiossa

Questo non se lo ricorderanno tutti, perlomeno non subito. Ma se siete abbastanza vecchi da ricordare che di Ghostbuster non c’erano solo quelli con Slimer & co., allora capirete di chi parlo.
Per la cronaca, io e Lord Casco avevamo anche un bellissimo album di figurine dedicato agli acchiappafantasmi della Filmation. Ricordo ancora l’odore delle figurine con i bordi traspartenti da attaccare sugli scenari. Annusavo e contemplavo quei disegni in estasi mistica, peggio di Gollum di fronte all’Anello.
I cattivi mi sembravano bellissimi, soprattutto Scuotiossa. Oltre al fatto che era praticamente un clone di C-3PO, era una sorta di versione robotica di alcuni stereotipi nerd: timido, impacciato, cagasotto (nonostante fosse un “mostro”), incapace. Da bambino lo adoravo. Se potessi decidere di essere un fantasma o un mostro cattivo vorrei essere così. Cattivo ma non troppo, e anche un po’ imbranato.

Don Zauker

Dopo aver messo Haran Banjo negli eroi che avrei voluto essere, non potevo non citare il suo nemico giurato. E lo cito anche perché oltre che capo dei Meganoidi, rappresenta anche un po’ la metafora del rapporto uomo-donna. Si, perchè Don Zauker si ritrova perennemente in mezzo alle palle al fianco Koros, sua consigliera/interprete/aiutante/amante.
Sappiamo tutti che Don Zauker, per non meglio specificati problemi (enfisema? tracheotomia?) aveva dei seri problemi nell’esprimesi e nel farsi capire. In pratica lo vediamo, per tutta quanta la serie, cercare di spiegarsi e di parlare e venire perennemente interrotto da Koros che traduceva e interpretava quello che forse (ma non lo sapremo mai) il suo capo voleva dire. Insomma Don Zauker poteva far paura, era un cattivo potenzialmente coi controcaxxi, ma in realtà non contava e non decideva nulla. A me è sempre rimasta la sensazione che a dettar legge fosse Koros, la donna. Ditemi voi se non ci trovate niente di metaforico*…

Shutaro Mendo

Stavolta MrChreddy non mi frega, ci pesco io dal mio manga preferito.
Shutaro non è proprio un “cattivo” classico. Diciamo che è più un antagonista di Ataru. Quasi tutte le ragazze della scuola sono innamorate di lui, dico quasi perché l’unica che interessa a questo cretino, Lamù, non lo guarda nemmeno di striscio.
Ovviamente se fossi al suo posto mi accontenterei di tutte le altre. Inoltre dispone di una riserva praticamente infinita di denaro, di una villa gigantesca e di un esercito personale dotato di aerei da caccia, carri armati, etc. Insomma, il prototipo del perfetto cattivo. Speriamo solo legga questo blog e segua i nostri consigli!

La Cosa

Anche questo è un cattivo atipico, ovviamente mi riferisco a La Cosa di Carpenter, non al supereroe di sassi e materiale inerte. Mi ha sempre affascinato l’idea di “replicare” qualcuno e prenderne il posto. Siete un calcio&figa e non vi piace la formazione messa in campo dal Trap contro la Korea del sud? Nessun problema, replicate una hostess del primo volo diretto a Seoul, passate il tempo del volo (interminabile) a toccarvi le tette, arrivate all’albergo della nazionale, replicate Trap e cambiate tutto! Vi piace una ragazza/o fidanzata/o? Perché investire tempo e risorse nell’impresa disperata di farla/o “sfidanzare”? Tra l’altro vi ricordo che il Vostro essere nerd rende l’impresa quasi impossibile…quindi la via più breve è replicare il fidanzato/a e prenderne il posto. Quando la tizia/il tizio inizierà a parlare di matrimonio, casa, bambini, etc basterà individuare qualcun altro da replicare.
Gli esempi sono molteplici, io direi quasi che si potrebbe sostituire il modo di dire “vorrei essere una mosca per sentire cosa dite/vedere cosa fate” con “vorrei essere La Cosa per replicarti e andare al posto tuo”. L’esempio più geniale e perverso di cattiveria.

*Se la risposta è no, oltre che dei servi della gleba siete anche così sfigati e presuntuosi da non sapervi guardare dal di fuori. Se invece la risposta è no perchè siete single allora siete soltanto sfigati, ma non presuntuosi**

**Trattasi di ironia.

Scritto da: Capitan Catarro

"Mi stai facendo piangere e ti assicuro che non ti piacerà vedermi piangere!"