Come ogni settimana vi proponiamo i migliori Fan-Film pubblicati in rete, ovviamente ad alto tasso di nerdaggine.

Sono spesso fan film stranieri, soprattutto americani, su personaggi famosi a livello mondiale, ma oggi rimaniamo in Italia, in tutti i sensi. Il talentuoso team che ha sviluppato il film è interamente italiano, il personaggio, benché sia nato e cresciuto in Inghilterra, è una delle creature italiane più famose famose in assoluto: Dylan Dog.

Il progetto è guidato da Denis Frison, uno dei tanti che, da ragazzino, è rimasto folgorato dalla scrittura di Tiziano Sclavi, dalle meravigliose tavole dei grandi disegnatori e, soprattutto, dal fascino indecifrabile di Dylan Dog.
Dennis è cresciuto e con un gruppo di amici ha deciso di dedicare un corto all’Indagatore dell’Incubo per eccellenza.
Ma non è facile, Dennis è ambizioso, vuole rendere un omaggio completo e profondo alla creatura che tanto ama, procurarsi cose fondamentali quali il Maggiolino bianco e nero e la famosissima pistola di Dylan sembrano imprese disperate, così fa l’unica cosa possibile: si lancia in rete pubblicando delle foto e viene intervistato anche da un famoso blog su Dylan Dog e il popolo di internet apprezza risponde in massa dandogli una mano.

Il progetto così si evolve, da corto diventa un film vero e proprio, vengono coinvolti anche nomi famosi come il doppiatore Roberto Pedicini e l’attore teatrale Paolo Lazzaro, il corto iniziale di 30 minuti si trasforma in un film di 2 ore, l’ambientazione posticcia di Londra, diventa reale, la troupe si sposta nella capitale inglese per integrare le riprese, alla fine il risultato è: Dylan Dog – La Morte Puttana.

Il progetto è evidentemente amatoriale, ci son voluti 2 anni di sudore e sacrifici per portarlo a termine, magari la recitazione in alcuni punti è un po’ traballante e alcuni passaggi ingenui, ma il risultato è assolutamente ammirevole, la somma è superiore alle singole parti che la compongono. L’atmosfera è perfetta, i personaggi pure ed è  assolutamente da vedere tutto. Supera di gran lunga quella puttanata di il film americano del 2010: Dylan Dog – Il Film diretto male da Kevin Munroe e interpretato peggio da Brandon Routh.

Il film prende spunto da questo pezzo di una poesia di Tiziano Sclavi molto evocativa:

«E la morte, la morte, dolcissima e amara,
la morte che cerchi nella notte chiara,
che cerchi per dirle quanto l’ami ancora,
che eri andato via ma di nuovo sei qui ora,
perché non puoi stare lontano da lei,
e le dici piangendo: io per te morirei,
e che sei il suo schiavo, e che lei è sovrana,
la morte, la morte, la morte puttana.»

Qui c’è il sito ufficiale del progetto in cui potete leggere tutte le curiosità sulla produzione del film. Io vi lascio con il full trailer di 3 minuti:

E questo è il film completo pubblicato settimana scorsa su Youtube

A settimana prossima per un altro grande Fan-Film, Giuda Ballerino!

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"