Settimana scorsa abbiamo cominciato a vedere quali sono, secondo noi, i 10 peggiori sequel cinematografici, andando dalla posizione 10 alla 6.

Questa settimana scopriamo, finalmente, quali sono i primi 5 peggiori sequel. La classifica, come per i 10 migliori sequel (andate qui per la prima parte e qui per la seconda), è stata redatta dall’admin della nostra pagina Facecebook Sheldon.

La classifica, per essere chiari, non va a vedere solo quanto il sequel è brutto come film in sé, ma anche quanto peggiora il contenuto rispetto all’originale.

Possiamo cominciare la scalata dalla posizione 5 alla 1.

Al quinto posto c’è…

NUMERO 5 : HIGHLANDER II

Highlander è una grande storia fantastica che piace non solo agli amanti del genere fantasy o d’azione, ma che all’epoca catturò, per le sue suggestioni sulla vita e sulla morte, molti di coloro che non erano consumatori abituali di fantascienza.
Il grande successo del film fu però ciò che ne uccise la magia. Del film fu realizzato un primo discutibilissimo seguito.
Il regista, Russell Mulcahy, era lo stesso del primo. I protagonisti, gli stessi. Ma cos’è che non ha funzionato in questo sequel?
L’errore più grande fu voler dare a tutti i costi non solo una continuazione alla storia, ma anche rispondere agli interrogativi lasciati in sospeso dal primo film: Cos’è un immortale? Chi è? Da dove arriva? Perché esiste? Tutti interrogativi che, insieme a tante altre suggestioni, erano la forza stessa della prima pellicola.
In questo sequel venne risposto a tutto, scrivendo una trama risibile, senza impegno, dove persino Connery risultò fuori posto, ma soprattutto fu fatto il più incredibile degli errori: Zeist.
A mio parere meritava un posizione più alta fino a poco tempo fa…ma poi…

NUMERO 4: LA STORIA INFINITA 2

Se pensate che Ende (l’autore del libro) era così contrario alla trasposizione cinematografica che, alla prima cinematografica de “La Storia Infinita“, uscito dalla sala dichiarò: “[…] Auguro la peste ai produttori. M’hanno ignorato. Quello che mi hanno fatto è una sozzura a livello umano e un tradimento a quello artistico“. Non oso immaginare cosa abbia potuto pensare di questo aberrante seguito (non unico peraltro), un film che a mio parere tocca dei livelli bassissimi.
Lo sappiamo tutti che i film usciti da grandi libri non sono mai lontanamente paragonabili alla bellezza di questi ultimi, ma “La Storia Infinita” aveva il pregio di essere un buon film, ben realizzato per l’epoca, con scene toccanti come la morte di Artax o il confronto di Bastian con se stesso.
Nel sequel tutto quel che c’era di buono viene mandato a puttane. Un cast rivoluzionato (ad esempio il pessimo Atreyu, o il Bastian che non rispecchia il personaggio insicuro di Ende, fino ad un Falcor che fa ridere i polli) e da un budget ridicolo per un fantasy. A massimizzare la boiata mettiamoci pure una storia che non regge, senza pathos e con l’unico scopo di cercare di far cassa sfruttando il nome e il successo del primo film.
Per chi come me ha amato libro e primo film è semplicemente un ORRORE!

NUMERO 3 – MEDAGLIA DI BRONZO: INDIANA JONES E IL REGNO DEL TESCHIO DI CRISTALLO

Bambini e adolescenti cresciuti nell’immaginario avventuriero di Indiana Jones e le sue avventure: ADUNATA!
Qui davvero si è toccato il fondo deturpando e snaturando un personaggio che aveva trovato la sua degna conclusione cavalcando con il padre, l’amico fraterno e il mitico Brody, dritto verso il tramonto.
Pur avendo recuperato la “Indy Girl” per eccellenza, Marion, il film presenta a parer mio un velo di tristezza non così sottile: un Indy ormai invecchiato continua ad insegnare ad una generazione, quella degli anni ’60, che non è più interessata ai vecchi miti greci o alle antiche profezie, ma si adopera nell’impomatarsi i capelli alla Elvis e trovare la minigonna più corta.
In tutto questo marasma una nuova missione coinvolge il mitico e ormai attempato professor Jones che viene affiancato dal figlio (forse volevano dare a Shia LaBeouf la possibilità di continuare la serie Jones) per un’avventura che lo porterà a diretto contatto con gli alieni!
UN FILM CHE SI POTEVA E DOVEVA EVITARE!

Se volete sul blog abbiamo parlato in modo approfondito di questa porcheria pellicola, potete leggerlo e farvi 2 risate qui c’è la prima parte e qui la seconda.

NUMERO 2 – MEDAGLIA D’ARGENTO: MATRIX RELOADED/REVOLUTION

Qui senza pensieri di sorta sentenzio: UNA CAGATA PAZZESCA!
Ricordo che uscì dal cinema nel 1999, alla fine di Matrix, con una rivoluzione nel cervello, invasato da ciò che avevo appena visto. Un’idea come non se ne vedevano da tempo, portata al cinema con mani sapienti e visioni degne di nota.
Sull’onda di tale successo (Matrix diventò davvero una mania, al punto che le vendite dei cappotti di pelle lunghi fino alle caviglie schizzarono alle stelle) pensarono che era il caso di proseguire nel racconto di un mondo che, se spiegato, snatura la sua bellezza e particolarità, pur avendo lasciato indietro tanto cose non risolte, una su tutte la città di Zion e la promessa di Neo al telefono, durante la scena finale del film.
Pessimi effetti digitali a palla. Scene di lotta infinite tra Neo e Smith che, anche nella peggiore delle situazione e sfidando qualsiasi legge, mantengono gli occhiali saldati al viso. Sceneggiatura ridicola e kitchissima. Snaturazione dei concetti e del look alla base del primo film. Dialoghi, pipponi e spiegoni lunghissimi e incomprensibili alla prima visione.
Matrix Revolution” è l’unico film per cui io mi sono alzato e sono uscito dal cinema. E vi giuro che io vedo di tutto, ma mi hanno distrutto un mito.

Nota di MrChreddy: i due sequel di Matrix sono così pessimi che mi hanno fatto rivalutare in negativo l’originale. Questi due film hanno dimostrato che i Wachowski in realtà non avevano la minima idea di quello che stavano facendo e avevano scritto, ma, con il primo Matrix, avevano messo insieme una serie di idee che funzionavano, senza sapere poi come effettivamente riallacciarle, spiegarle e fare qualcosa di decente. Si ha la netta sensazione che per tutta la trilogia si sia andati avanti a braccio, senza una linea guida chiara.
Complimenti, poi, per la scelta di Monica Bellucci, pagata per la partecipazione 1 Milione di dollari a tetta.

NUMERO 1 – MEDAGLIA D’ORO: BATMAN & ROBIN

Troppe parole si sono spese su questa farsa chiamata film. Sarebbe facile i capezzoli sulle Bat-tute, la bat-carta di credito e tutto il resto, io dirò solo due parole che riassumono tutto, ed invito voi Revengers a fare altrettanto: SCHUMACHER VAFFANCULO!

Stop.

Con Batman & Robin si chiude la nostra classifica, siete d’accordo?
Che film avreste messo e quale tolto?

 

 

Post precedenti:

I 10 peggiori sequel – Parte I

 

Post correlati:

I 10 peggiori sequel by Dom – Parte I

I 10 peggiori sequel by Dom – Parte II

 

 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"