Finalmente comincia il secondo tempo di Eragon, il primo potete leggerlo qui, il film fantasy che ci vuole molto fantasy per apprezzarlo… ok, questa giuro che è la battuta più brutta del post.

Lo so che non vedete l’ora di rituffarvi nella splendida e completamente random Alagaësia, terra pregna di personaggi di un certo livello, ma prima vorrei chiedervi 2 minuti di tempo per osservare la locandina del film.

Secondo me è andata così,  è andato dal fotografo del film per fare la foto della locandina e il fotografo gli ha detto: “Dai Ed, fammi la faccia da Eroe!
Quattro ore e 6000 scatti dopo, il fotografo stremato gli ha detto: “Ok Ed, per la locandina va bene anche la faccia da cazzo.

Eragon -_00079

L’altra volta ervamo rimasti con Capitan Ovvio svenuto dopo aver urlato Brisingr lanciando una palla di fuoco in un villaggio fatto di palafitte di legno, uccidendo probabilmente tutti gli abitanti nell’esplosione conseguente.

Eragon -_00080

Mentre è svenuto ha un breve sogno de La Bella Gnocca.

Eragon -_00081

Ma si sveglia subito, con la mano della cicatrice dolorante e subito chide: “Ma quante pippe mi sono fatto ieri sera per svenire così? Mi fa male anche la testa…

Obi Wan Kenobi, che era Brom, che era  quando aveva una dignità e non faceva film del genere, gli dice che non son state le pippe, ma è stata la Forza Magia!

La Magia è quella degli Elfi e la possono usare i Cavalieri dei Draghi per il loro legame con i Draghi, appunto. Però la magia ha un costo, se la usi ti stanchi. Per usarla bisogna conoscere il nome elfico delle cose, Brisingr è Fuoco, ma la cosa strana è che Capitan Ovvio l’ha usata in modo naturale, quando in realtà ci vuole molto per padroneggiarla. Sarà mica uno speciale?

Eragon -_00083

Subito Capitan Ovvio salta in piedi e chiede: “E l’albero come si chiama?

Treigan” risponde Obi Wan.

Eragon -_00084

E il ramo come si chiama?

Kvfaister” risponde Obi Wan

E il sasso? E il cespuglio? E il ciuffo d’erba? E il topo? E le nuvole? E la spada? E l’arco? E….

E stocazzo?!” lo interrompe bruscamente Obi Wan.
Ti basta sapere albero, fuoco e ramo per arrivare alla fine del film, non rompere le palle! Mamma mia, sembri un bambino scemo!” aggiunge leggermente scocciato Obi Wan.

Eragon -_00086

In quel mentre atterra Saphira, il Drago dalla straziante voce di Ilaria D’Amico, e dice: “Vieni Capitan Ovvio, lascia stare il povero Obi Wan, andiamo a volare che ci ha dato pure una sella da Drago, così che tu mi possa montare senza fare la figura del pirla una volta nella vita.

Domanda: dove la teneva la sella per un Drago il vecchio Obi Wan, visto che viaggiava con solo una scarsella a tracolla?
Semplice: Obi Wan, le selle per i Draghi, le caga. Lui quando sente lo stimolo si nasconde dietro un cespuglio et voilà, esce con in mano una sella di Drago su misura, camminando un po’ storto.

Subito Capitan Ovvio salta in groppa a Saphira che vuole fare un giro. Ma prima di partire Obi Wan gli dice la parola più importante di tutte: Skullblakas Ven.

Eragon -_00088

Saphira si butta in picchiata con il pirletta che gli svolazza appeso.

Eragon -_00087

Poi vola in alto.

Eragon -_00089

Da sotto Obi Wan li segue a cavallo rosicando come una bestia perché lui il Drago per fare le sgommate nel cielo non ce l’ha più e grida: “Senti come vola! Senti come vira! Senti… mi fai fare un giro pure a me?

Eragon -_00090

Capitan Ovvio gli risponde: “Ciupa!” e continua a volare.

Saphira gli dice che lui potrà combattere anche in piedi sulla coda solo quando loro due saranno una cosa sola, quindi più o meno alla fine del film come mossa finale.

Ma Capitan ovvio ha la testa dura e vuole a tutti i costi provare ad andare subito sulla coda, ma non ci riesce, quindi è meglio che fanno un’altra volta.

Eragon -_00091

Però prova a dire Skullblakas Ven e subito gli vengono gli occhi come i gatti.

Eragon -_00092

Ora vede tutto con i colori sfasati, come quando avvicini una calamita ai vecchi televisori a tubo catodico.

Fermiamoci un attimo. L’altro giorno in molti mi hanno detto che hanno riso per come ho descritto il doppiaggio della D’Amico. Eppure non mi sento di essere riuscito a rendere pienamente l’idea, perché, ogni volta che la sento, provo quel mortale imbarazzo tipico di quando sei un teenager, stai guardando un film con i tuoi, e ad un certo punto parte una lunga scena di sesso esplicito con donne nude e ansimi infoiati… ecco, forse così rende. Però, meglio ancora, se guardate la scena appena descritta com’è nella realtà.

Ecco, quel: “L’hai voluto tuu-huuuu…” non mi uscirà mai più dal cervello, mi accompagnerà nella tomba!

Eragon -_00094

Usando lo Skullblakas Ven, Capitan Ovvio, scorge i mostri di Tremotino nella foresta che inseguono Obi Wan.

Subito con Saphira si butta in picchiata per salvarlo.

Eragon -_00093

Ma appena entrano nella foresta uno dei mostri gli salta addosso.

Eragon -_00095

Facendoli precipitare rovinosamente a terra.

Eragon -_00096

Subito Capitan Ovvio grida: “Kvfaister” impiccando il mostro. Meno male che Obi Wan gli aveva detto il nome del ramo, se gli avesse detto il nome elfico della torta di mele Capitan Ovvio sarebbe morto e il film finito. Invece ce n’è ancora un pezzo.

Eragon -_00098

Obi Wan sta combattendo con l’altro mostro, poi, non si sa perché, entrambi decollano e Obi Wan lo infilza.

Eragon -_00099

La spada di Obi Wan sfiammeggia, è magica!

Lo dico per quei due che non se lo aspettavano.

Poi parte un Momento Spiegone dove Obi Wan racconta la storia stracciapalle strappalacrime di come ha ottenuto la spada. È la Spada Ammazzadraghi del traditore che gli ha ucciso il suo Drago. Obi Wan gliel’ha presa e si è vendicato infilzandolo e, di conseguenza, uccidendo l’ultimo Drago sulla faccia della terra.

Eragon -_00100

È giunto il momento cazziatone per Capitan Ovvio. Obi Wan gli dice che ha rischiato grosso, che Saphira si è fatta male e ora la deve riparare con lo stucco a presa rapida… ma Capitan Ovvio gli risponde: “Meglio chiedere perdono che permesso, specchio riflesso, buttati nel cesso!

Allora Obi Wan va su tutte le furie e gli spiega che i Draghi scelgono il loro cavaliere e si legano a lui per la vita. Se il drago muore, fa niente, il cavaliere ci rimane male, piange per un po’, poi la vita va avanti. Ma se un cavaliere muore, allora muore anche il Drago.

Piccola parentesi. Perché delle bestie magiche, antiche e potenti come i Draghi, devono essere assoggettate al destino degli uomini?
Perché non è il contrario?
Li hanno creati gli uomini i Draghi?

Non capisco questo egocentrismo dell’essere umano. Tutto gira intorno a lui, se vive bene, se muore tutto deve morire con lui. Qualcuno, invece di scrivere film, dovrebbe farsi l’abbonamento dallo psicologo per risolvere i propri conflitti interni.

Eragon -_00101

Andando avanti con il film, ecco che Capitan Ovvio scopre una roba che solo lui non aveva capito: Obi Wan ha, pure lui, la cicatrice delle pippe sulla mano!

Eragon -_00102

Gongolando, Capitan Ovvio, mostra tutto il suo acume dicendo: “Ma allora sei un Cavaliere dei Drghi pure tu, Yuk! Yuk!

Eragon -_00103

Anche il Drago si rivela una specie di genio dalla mente affilitissima, infatti dice: “Ah, ecco!“, riferendosi al fatto che Obi Wan sapeva un sacco di robe sui Draghi.

Eragon -_00104

Intanto Tremotino, per sfogarsi delle sue frustrazioni, uccide servitori a caso.

Eragon -_00105

Poi, stufo dei continui fallimenti e successivi cazziatoni da parte del Re, si reca da La Bella Gnocca, le infila la sua unghia USB tra le tette e…

Eragon -_00106

… La Bella Gnocca corre leggiadra tra i boschi in un tripudio di luce Azzurro-Onirico e dice a Capitan Ovvio che lui deve salvarla ed è rinchiusa nel castello del Re.

Eragon -_00107

Capitan Ovvio sta dormendo, La Bella Gnocca gli è apparsa in sogno.

Eragon -_00108

Subito si sveglia, fa le valige perché deve andare a salvarla, l’ha visto in sogno. A niente servono le rimostranze di Obi Wan.

Secondo questo ragionamento, io ora dovrei essere in America felicemente fidanzato o sposato con Emma Stone, perché l’anno scorso, dopo aver visto un film con lei, la notte ho sognato che eravamo sui navigli a bere una birra ed eravamo insieme e lei mi diceva, in inglese, di amarmi… che occasione che ho perso!

Eragon -_00109

Una volta appurato che Saphira è praticamente una schiava, Capitan Ovvio le salta in groppa e le dice di volare al castello del re Galbatorino.

Obi Wan invece insiste che devono andare alla ricerca di Sa ‘L Kat’zo, la città dei Varden, che è dalla parte opposta al castello.

Vacci tu!” gli risponde Capitan Ovvio.

Eragon -_00110

Dopo un giorno di viaggio in volo finalmente arrivano al castello. Capitan Ovvio ha un piano infallibile: “Saphira, tu stai qui, io entro, la libero e torno!“.

È anche un fine stratega ed escapologo, il nostro eroe.

Eragon -_00111

Camuffato da… boh, si è messo un cappuccio in testa, evidentemente i soldati riconoscono gli intrusi dalla pettinatura… comunque Capitan Ovvio riesce a intrufolarsi nel castello che, per inciso, sembra tanto grande, ma dentro è un corridoio che arriva direttamente alle celle, non devi star lì nemmeno a cercare, vai dritto dalla porta principale.

Eragon -_00112

Usando Skullblakas Ven, Capitan Ovvio, trova la cella dove è rinchiusa La Bella Gnocca. Da notare che di celle ce n’è una sola, anche senza la vista di Predator si poteva individuarla.

Eragon -_00113

Ma Tremotino gli arriva alle spalle, era ovviamente tutta una trappola, e, invece di mettergli un sacco sulla testa e farlo svenire a bastonate, lo ingaggia in un duello.

Eragon -_00114

Tremotino scaglia tutte le lance addosso a Capitan Ovvio usando la Magia.

Eragon -_00115

Ma Capitan Ovvio con Brisingr le ferma. Brisingr è il Coltellino Svizzero delle magie: ci accendi il fuoco, ci spari le frecce esplosive, ci fermi le cose che ti lanciano addosso, insomma, una magia per tutte le stagioni.

Però, in teoria, Capitan Ovvio sarebbe dovuto svenire dopo averla usata e invece in due giorni la padroneggia come fosse sempre stata sua.

Eragon -_00116

Solo che Tremotino ha un asso nella manica, solleva la punta di una lancia e la scagli contro Capitna Ovvio… in teoria dovrebbe essere inutile, visto che lui con Brisingr la può fermare.

Eragon -_00117

Invece dal nulla appare Obi Wan che la ferma con il suo corpo, salvando Capitan Ovvio.

Tra l’altro Obi Wan arriva al castello usando il suo Cavallo a Curvatura, visto che arriva al castello dieci minuti dopo Capitan Ovvio che l’ha raggiunto volando…

Eragon -_00118

Capitan Ovvio , approfittando della confusione, scaglia una freccia in fronte a Tremotino che svanisce nell’aria.

Eragon -_00119

Scoppia un tafferuglio con le guardie del castello, arriva un Altro Personaggio Inutile a salvare Capitan Ovvio. Il castello del Re è densamente popolato di estranei, io fossi in Galbatorino, assumerei i controllori all’immigrazione di Airport Security per vedere chi entra e chi esce dal castello, che sono decisamente più efficaci delle guardie armate.

Eragon -_00120

Arriva pure Saphira e porta via tutti.

Ma per Obi Wan non c’è più niente da fare, ormai è morente, riesce a dire a Capitan Ovvio che per uccidere Tremotino lo deve colpire al cuore, che in fronte è inutile.

Eragon -_00121

Sono un coglione!” realizza all’improvviso, di nuovo, Capitan Ovvio.

Eragon -_00122

Obi Wan consegna la sua Spada Laser Ammazzadraghi a Capitan Ovvio e tira le cuoia.

Eragon -_00123

Lo portano sulla cima di una montagna e lo ricoprono di sassi.

Eragon -_00124

Poi Saphira dice: “Non posso sputare fuoco, ma ho un alito che vetrifica le pietre e posso fare questo…

Eragon -_00125

Ora Obi Wan riposa in un blocco di vetro. Spahira: “Così non imputridisce!“, o una cosa del genere, non ricordo.

Eragon -_00127

Parte la solita inquadratura epica della ceppa, in cui la telecamera gira per 20 minuti intorno a quelli tristi con il drago in posizione plastica che si staglia nel cielo.

Tutte le cartoline di Alagaësia sono così: “Manchi solo tu!“, c’è scritto sul retro.

Eragon -_00128

Ma all’improvviso sono da un’altra parte, che lo spazio e il tempo sono cose che non riguardano questo film, e La Bella Gnocca si sente male: ha ancora il veleno di Tremotino in corpo, si accascia a terra e si contorce come uno con la dissenteria.

Eragon -_00129

Capitan Ovvio ne approfitta subito per guardarle le tette.

Eragon -_00130

Han Solo L’Altro Personaggio Inutile,  uno abbonato ai film inutili tipo Tron Legacy, dice che vuole aiutare tutti e che sa dove vivono i Varden.

Eragon -_00131

Si mettono tutti subito in marcia. Saphira porta in volo La Bella Gnocca, gli altri due cavalcano e cavalcano e cavalcano e cavalcano… ma non si capisce da dove siano spuntati i cavalli… forse l’Altro Personaggio Inutile caga cavalli dietro i cespugli? Vallo a sapere.

Eragon -_00132

Poi corrono e corrono e corrono e corrono…

Eragon -_00133

Galbatorino è stufo marcio! Coglie l’occasione per fare una bella cazziata a…

Eragon -_00134

… Tremotino, tanto per cambiare. Tremotino si rammarica di essere immune alle frecce in fronte.

Eragon -_00135

Intanto i nostri eroi arrivano alla città dei Varden che si trova dietro una cascata.

I Varden si rivelano meno ospitali di quello che uno potrebbe aspettarsi, però posso capirli, pure io sarei nervoso se ogni volta che devo entrare e uscire da casa devo attraversare una cascata e un lago a nuoto, andando poi in giro tutto bagnato. Insomma, penso che a chiunque girerebbero le balle.

Eragon -_00136

Per fortuna però poi si calmano e permettono a Saphira di entrare portando La Bella Gnocca così che possano curarla.

Però poi scoppia un incidente diplomatico perché l’Altro Personaggio Inutile è il figlio del traditore a cui Obi Wan ha preso la spada e quindi lo sbattono in galera.

Eragon -_00137

Tremotino aizza la folla e dichiara guerra alla Kamchatka con tre carrarmatini e ai Varden con tutto il resto dell’esercito di bruti.

Eragon -_00138

Vediamo che Tremotino, dopo l’ultimo cazziatone, è invecchiato di botto. Chissà che cosa gli ha detto il Re!

Eragon -_00139

La figlia del capo dei Varden è bona e va a chiamare Capitan Ovvio: “Dai Capitan Ovvio, lavati le mani che è ora di andare in guerra!

In tutto questo non si sa perché i bruti attacchino i Varden, non si sa perché i Varden sappiano che stanno arrivando i bruti con Tremotino… o meglio, la scusa è la presenza di Capitan Ovvio, ma come tutti sappiano dove cazzo sia è un mistero.

Eragon -_00140

Capitan Ovvio non riesce ad allacciarsi il vestito di paillettes che gli hanno prestato, allora La Bella Gnocca lo aiuta.

Sì, dai, abbattiamo le mura del machismo, facciamo chiedere agli uomini: “Mi tiri su la cerniera, per favore, cara?” e “Ma secondo te questo vestito mi ingrassa?” e tutte quelle cose che gli uomini non fanno mai.

Eragon -_00141

Capitan Ovvio vede bene La Bella Gnocca e le dice: “Sei molto f… atta per la battaglia…“, giuro non me la sono inventata questa battuta.

Eragon -_00142

Intanto i capi dei Varden preparano con i gessetti, sulle tende del soggiorno, un dettagliatissimo piano per l’imminente battaglia.

Eragon -_00143

Tutto chiaro, no?” chiede il biondo che è mezz’ora che disegna.

‘Nsomma…” risponde quello non biondo.

Eragon -_00144

Ma ecco che si sentono i bruti che stanno buttando giù le pareti della montagna per entrare nel villaggio dei Varden.

Il Re dei Varden non aveva capito davvero quello che voleva dire il biondo con i disegnini, infatti, lui e la moglie, sono tutti agghindati per la Serata Limbo che era in programma dal mese scorso.

Eragon -_00145

I bruti irrompono e si scatena una lotta furibonda.

Eragon -_00146

Mentre giù si scannano di mazzate, Capitan Ovvio ha le paturnie, che prima del ciclo è sempre così: “Saphira, perché mi hai scelto? Io ho paura!

Saphira: “Ti ho scelto per il cuore, avere coraggio non significa non avere paura, ma se noi due siamo insieme, allora sono gli altri a dover avere paura!

Capitan Ovvio: “E noi due siamo insieme?” chiede speranzoso.

Saphira, stufa delle domande del cazzo e pentita di averlo scelto, tenta di bruciarlo vivo, ma sbaglia mira.

Eragon -_00147

Lui fraintende completamente il gesto e dice, tutto sgarzulino come la Marcuzzi dopo l’effetto dell’Activia: “Lo prendo per un sì!

Eragon -_00148

La battaglia infuria.

Eragon -_00149

Per non saper né leggere né scrivere Saphira brucia tutto: bruti, Varden, chi cazzo se ne frega, morite tutti!

Eragon -_00150

Tremotino evoca lo Spirito dello Smog e ci sale sopra.

Eragon -_00151

Provano a combatterlo, ma lo Smog essere immune a tutto. Pure alle domeniche a piedi.

Eragon -_00152

Tremotino pensa: “Cazziami ora, Galbatorino, se hai il coraggio!“, ma sappiamo tutti che non avrà mai il coraggio di dirglielo in faccia.

Eragon -_00153

Combattono, ma lo Spirito dello Smog non si fa niente.

Eragon -_00154

Anzi, ha i denti metallici e ferisce Saphira.

Eragon -_00155

A Capitan Ovvio vengono gli Occhi della Tigre come a Rocky quando sta perdendo e prepara un piano infallibile.

Eragon -_00156

Prima vede le mosse di Tremotino.

Eragon -_00157

Poi gli fa sparare un missile a vuoto perché lui si è spostato sulla coda di Saphira, che non se lo aspettava nessuno che sarebbe riuscito a farlo.

Eragon -_00158

Si fa lanciare come un proiettile contro Tremotino.

Eragon -_00159

Lo colpisce al cuore e Tremotino si polverizza.

Eragon -_00161

Capitan Ovvio sta precipitando nel vuoto, ma purtroppo Saphira lo prende al volo e gli fa da scudo con il suo corpo…

Eragon -_00162

… quando i due si schiantano a terra.

Eragon -_00163

Saphira sta morendo, Capitan Ovvio prova a imporle la mano delle pippe per guarirla.

Eragon -_00164

Ma lei si spegne e lui sviene… ancora. Che fighetta che è!

Eragon -_00165

Il mattino dopo Capitan Ovvio si riprende e cerca Saphira.

Eragon -_00166

Ovviamente non è morta, ma non se lo aspettava nessuno, così possiamo tutti emozionarci e gioire quando entra nell’inquadratura.

Eragon -_00167

La Bella Gnocca sta andando in missione diplomatica non si sa dove e non si sa perché. Però Capitan Ovvio vuole vederla l’ultima volta e farsi allacciare le scarpe, che da solo non riesce.

Eragon -_00168

Lei gli dice: “Non ti preoccupare, ci rivedremo nel sequel, son sicura che lo faranno. E quando ci rivedremo, limoneremo fino a piallarci le papille gustative.

Eragon -_00169

Lui sale sul Drago e le dice: “Ok, ci rivedremo nel sequel, ti aspetterò!

Lei: “Guardati, settimana scorsa era un contadinotto un po’ coglione e ora sei sempre un po’ un coglione, ma hai un drago, i vestiti nuovi e la Spada Laser di Obi Wan…

Eragon -_00170

Galbatorino è disperato, ha perso la battaglia, Saphira e non ha più nessuno da cazziare. Deve al più presto trovare un sostituto di Tremotino.

Dalla frustrazione squarcia un arazzo dietro il trono.

Eragon -_00171

Dietro l’arazzo c’è il suo Drago che è stato lì tutto il tempo senza muoversi, senza respirare, che i draghi spesso si fanno i nidi dietro gli arazzi, i quadri, le tende del soggiorno…

Fine, applausi, incidenti e gente morta calpestata per fuggire dalla sala.

Per dovere di cronaca, e perché tipo in 7000 me l’avete detto, il film non c’entra quasi niente con il libro di Christopher Paolini da cui dovrebbe essere tratto.
Se volete sapere le mille differenze tra l’uno e l’altro, potete leggerle sulla pagina di Wikipedia del film.

 

 

Post precedente:

L.N.M. presents: Eragon – Parte I

Tutti i post de La Nota Marrone:

La Nota Marrone

 

 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"