Edge Of Tomorrow - Senza Domani

Alè! Sciambola! Questo week end due film, crepi l’avarizia e crepi pure quello che ha tirato su con il naso per tutto Edge Of Tomorrow – Senza Domani, che gli volevo offrire un Kleenex pieno di nitroglicerina e dirgli: “Uè, ciccio, soffia forte, una bella botta, mi raccomando!

Quindi oggi vi parlo di questo film, poi domani metterò alla prova i nervi dei Fondamentalisti Disney parlando di Maleficent.

Una delle tendenze dei videogiochi di oggi è quella di voler assomigliare sempre di più ai film. Nei casi migliori sembrano film interattivi lunghi una decina di ore, mischiati a del sano divertimento di una parte giocata che funziona bene. Nei casi peggiori è un gioco di Hideo Kojima in cui si gioca 20 minuti netti e si guardano 4 ore di filmati autoreferenziali, non interattivi pieni di pippe mentali paranoidi.

Dall’altra parte a volte si etichettano film superficiali e pieni d’azione come: “È un videogioco!“, intendendo la parola “videogioco” come insulto all’arte cinematografica, che tanto i videogiochi sono cialtronate per bambini scemi, fatti da altri scappati di casa che un lavoro vero non sono capaci di trovarlo.
Cosa su cui io non sono assolutamente d’accordo.

Edge Of Tomorrow - Senza Domani - Murales

Ostia, hanno annunciato Mass Effect 4!

Dire quindi che Edge Of Tomorrow – Senza Domani è un film che sembra tanto un videogioco, potrebbe sembrare un insulto, quando invece è un gran complimento in questo caso.

Certo la Warner in italia ha pensato bene che proporre questo film facendolo sembrare un drammone di guerra fantascientifica, invece di quello che è veramente, fosse la scelta migliore per il pubblico italiano. Infatti hanno messo un bel sottotitolo drammatico, che richiami una catastrofe senza speranza e insinui angoscia nel cuore dello spettatore: Senza Domani. Cazzo moriremo tutti oggi, non c’è futuro, andiamo al cinema piangendo!

Edge Of Tomorrow - Senza Domani - Tom Cruise

Cazzocazocazzocazzocazzo…

Chissà che cosa ha pensato la gente quando poi si è trovata di fronte un bel film di fantascienza e azione divertente, pieno d’ironia, diretto bene, senza buchi di sceneggiatura e con un Tom Cruise negli inediti panni del cazzone sfigato che si trova, suo malgrado, in mezzo a una guerra contro degli alieni imbattibili e una Emily Blunt talmente brava, convincente, figa e tosta da sembrare pure bella.

Io per primo in Edge Of Tomorrow non ci avevo creduto. Non per il sottotitolo, che ho appreso solo vedendo la locandina prima di entrare in sala, ma perché dal trailer e da alcune produzioni delle persone coinvolte, mi dava l’idea di essere un film drammaticamente infame.

Edge Of Tomorrow - Senza Domani - Emily Blunt

Che?! Ha detto che so’ brutta?!

Il regista è Doug Liman che, a parte The Bourne Identity, ha diretto il dimenticabile Mr. And Mrs. Smith, la prima puntata di vari telefilm e, soprattutto, quella cagata fotonica di Jumper di cui ho già parlato e mi sono pentito di aver visto.

La sceneggiatura è di Christopher McQuarrie e dei fratelli Jez e John-Henry Buttherworth, che a mettere insieme questi 3, escono solo un paio di film decenti. Non belli, decenti.

Edge Of Tomorrow, infine, è l’adattamento di una light novel, termine che indica un romanzo giapponese mezzo in prosa, mezzo illustrato come un manga e indirizzato verso i giovanissimi, intitolato All You Need Is Kill, scritto da Hiroshi Sakurazaka.

Per finire, dal trailer la storia mi sembrava un Ricomincio Da Capo con gli alieni, gli esoscheletri e senza Bill Murray.

Insomma, mi aspettavo una Nota Marrone fulminante che mi avrebbe stroncato sulla poltrona del cinema.

Invece, con mia enorme sorpresa, mi sono trovato un bel film di fantascienza e guerra, con alcune cose non particolarmente originali e altre invece che mi vien da archiviare alla parola genialata.
I riferimenti ad alcuni capisaldi del genere, come per esempio Starship Troopers, sono palesi, ma non disturbano più di tanto. E la sua somiglianza ad un videogioco, come struttura e come citazioni, gli danno quel quid in più per differenziarlo dalla massa e mettere in scena un film che, tutto sommato, può definirsi originale nel suo insieme.

Edge Of Tomorrow - Senza Domani - Guerra

Capo, ma quelli ce magnano…

Liman, McQuarrie e i Buttherworth riescono a non perdere il filo del discorso nemmeno per un secondo, organizzano i loop temporali, a cui è sottoposto Tom Cruise, sfruttando la complicità del pubblico, senza perdersi in spiegoni rindondanti. Noi sappiamo quello che succede, non sono necessarie ulteriori spiegazioni e ci delegano, per fortuna, lo sforzo di unire i puntini per cercare di capire come si è arrivati a quel punto.
Erano anni che non vedevo un film che non ti portasse per mano ad ogni scena, infatti alcuni sono usciti dalla sala che gli sanguinava il naso per l’esercizio cerebrale.

Edge Of Tomorrow - Senza Domani - Bill Paxton

Soldato, qui c’è una scena ironica, impara come si fa!

Edge Of Tomorrow è un film decisamente riuscito, con personaggi ben delineati e ottimamente interpretati. Oltre a Tom ed Emily, c’è un grande Bill Paxton che purtroppo si vede troppo poco.
Ha un’ottima regia, gli esoscheletri sono incredibilmente belli e funzionali, gli effetti speciali realizzati abbastanza bene da non far pensare che siano effetti al momento, si rimane concentrati sull’azione che, pur essendo concitata, si capisce tutto quanto c’è sullo schermo e in alcuni passaggi riesce anche a esaltare. La cosa migliore del film è che ha momenti in cui sdrammatizza in maniera egregia, utilizzando una sottile ironia davvero azzeccata e ben inscenata, soprattutto da Cruise e da Paxton.

La scrittura poi, per una volta, fila senza problemi, considerando anche i continui loop temporali del film, e, soprattutto, senza cercare soluzioni facili ai problemi a cui la sceneggiatura va incontro. Forse c’è un solo, minuscolo, errore all’inizio, ma bisogna essere dei precisini della minkia come me per notarlo e, soprattutto, non influisce per niente nel film. Chiariamoci, le possibilità per fare l’ennesima boiata che non sta in piedi c’erano, erano tante, eppure sono riusciti a glissarle tutte.

Edge Of Tomorrow - Senza Domani - Tom ed Emily

Io non sono la McDowell e tu non sei Murray, quindi non riuscirai a materassarmi. Chiaro?

Edge Of Tomorrow me lo sono goduto come non mi capitava da tempo, solo il finale non mi ha fatto impazzire, ma ci può stare. Avrei preferito qualcosina di più crudo, però va bene anche così, al massimo il Blu-ray lo spegnerò due minuti prima.

Forse non piacerà a tutti quanti, tipo i detrattori dei videogiochi lo odieranno e chi va al cinema con il cervello costantemente spento si troverà in difficoltà, ma per il resto mi è uno dei film di fantascienza che mi è piaciuto di più negli ultimi anni nell’ultimo periodo.

Se possibile evitate il 3D che è inutile.

 

 

Tutti i film di cui ho parlato:

Nerdcensioni

 

 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"