Fantastic 4 - I Fantastici 4

Lo so, lo avevo detto, ma non sono riuscito a mantenere la promessa di scrivere almeno tre volte la settimana. Mi scuso. E mi scuso anche per tutti i commenti a cui non ho risposto e che devo assolutamente farlo. Mi spiace ma il tempo è tiranno, però mi sto organizzando per recuperare. A breve, per tenere vivo il blog, proverò anche una cosa nuova, ma devo prendere coraggio per fare una prova.

Intanto, ho trovato un nuovo collaboratore in prova che, nei prossimi giorni, pubblicherà il suo primo post. Spero che vi piaccia e che la collaborazione sia proficua… anche perché mi è stato così tanto addosso per scrivere qui che o lo facevo uccidere, oppure acconsentivo a farlo scrivere qui. Si chiama Skyline ed è un uomo fortunato, in quanto di questi tempi assumere un killer costa un sacco di soldi.

Cosa c’entro questo con Fantastic 4 – I Fantastici Quattro?

Niente, era solo una comunicazione di servizio prima di parlare del film.

Fantastic 4 – I Fantastici Quattro è stato demolito un po’ ovunque, da stampa e pubblico. La critica migliore che ho letto è che sembra un lungo trailer di un bel film che poi non arriva.

Gli incassi sono stati ridicoli.

Dopo l’uscita e il disastro al botteghino di Fantastic 4 – I Fantastici Quattro il regista Josh Trank e i produttori hanno cominciato a litigare e a menarsi verbalmente scaricandosi la colpa a vicenda sulla pessima riuscita del film. E questo non è mai un bene, anzi, è proprio l’indice del fatto che al cinema è arrivata una vaccata epocale.

Il risultato è che Trank, probabilmente, ricomincerà a lavorare come regista solo dopo un miracolo.

Ma Fantastic 4 – I Fantastici 4 è nato proprio sotto una cattiva stella.

Ma cominciamo dall’inizio. Dopo due film di 10 anni fa, uno peggio dell’altro, era necessario fare un altro film sui Fantastici 4? Per la Fox era di vitale importanza perché ci tengono ai soldi e quindi dovevano assolutamente mantenere i diritti sui personaggi e sul loro universo, senza farli tornare alla Disney/Marvel. Stesso motivo alla base del reboot di Spider-Man.

Appurato questo, una persona normale, nel pieno delle proprie facoltà mentali, direbbe: “Devo spendere un sacco di soldi, vediamo di spenderli bene!

Alla Fox invece dicono: “Dobbiamo guadagnare un sacco di soldi, vediamo di spenderne pochi!” e subito cominciano a fare delle cagate fotoniche, così da far innervosire chi i soldi glieli porta, ossia i fans. Ecco che come Torcia Umana, nel fumetto è biondo con gli occhi azzurri e fratello di Susan Storm che è bionda con gli occhi azzurri, scelgono Michael B. Jordan.

Fantastic 4 I Fantastici Quattro Cast

Uhmmm… Ci sta… ci sta… MACCHECCAZZ…

Perfetto, uguale uguale al fumetto. Una scelta ideale, soprattutto per far contenti i fans che, si sa, sono molto tolleranti e accettano di buon grado i cambiamenti. E via su internet tutte le lamentele, i pianti e le battutine, tipo: “Magari all’inizio è biondo con gli occhi azzurri e diventa Jordan dopo la prima volta che prende fuoco…

Badate, non è una questione di razzismo, non c’entra proprio niente, è proprio che chi ama il fumetto e i personaggi è refrattario ai cambiamenti. Si lamenta dell’attore così come si lamenta dei costumi. Ci sarebbero state le stesse identiche lamentele se a fare la Torcia Umana avessero preso una donna.

Jordan, forse, l’ha scelto Trank che aveva già lavorato con lui in Chronicle, ma comunque la Fox non ha fatto un plisset sulla scelta. Scelta che, tra l’altro, ha fatto rivalutare le lenti a contatto azzurre e il parruccone biondo di Jessica Alba nel primo Fantastici 4.

Fantastici 4 - La Cosa

Ustia! Pure peggio del mio… LOOOOL!

Poi escono le prime foto del Dottor Destino e anche qui, pianti, disperazione e tentati suicidi. Tutti a gridare: “Sarà un film dimmerda!“… a parte quel manipolo di inguaribili ottimisti che, senza troppa convinzione e con le lacrime agli occhi, dicevano: “Aspettiamo di vederlo prima di dire che è un film dimmerda…

Finalmente il film esce e i timori si rivelano fondati: Fantastic 4 – I Fantastici Quattro è un brutto film. O meglio, non è tutto brutto, l’introduzione dei personaggi e del film non sono male, intrattengono bene, al di là delle sottotrame che vengono buttate lì e che vengono dimenticate di punto in bianco, tipo un triangolo amoroso accennato e poi lasciato lì, ma poi lo svolgimento vero e proprio è uno straziante buco nell’acqua.

Peccato che l’introduzione duri ben un ora e venti minuti e lo svolgimento dura i restanti venti minuti.

Si ha l’impressione che abbiano cominciato a fare un film e poi abbiano montato il finale de I Fantastici 4 del 2005.

Certo, le motivazioni di Victor Von Doom sono decisamente migliori di quel film, dove il Dottor Destino era un teppista imbronciato, peccato che visivamente faccia pena, più che il Dottor Destino sembra un manichino della Coin.

Fantastic 4 - I Fantastici 4 - Dottor Destino

Signò, le gonne della sua taglia le abbiamo finite…

Gli effetti speciali, in più, sono anche appena sufficienti, certo, la Cosa è realizzata abbastanza bene, almeno non ha il costume di gommapiuma con le grinzette sulle rocce, ma non si può vedere la Donna Invisibile volare palesemente appesa ai cavi.

Così come la battaglia finale che ha una coreografia e una struttura talmente pessima che, nel momento in cui la Cosa grida: “È tempo di distruzione!“, invece di far salire la fotta e farti venire voglia di tirare i calci in testa a quello seduto davanti a te al cinema, parte lo sbadiglio.

Di certo, checché ne dicano i produttori, sul film ha pesato di brutto il taglio di 30 milioni di dollari in post produzione e Trank ha dovuto rinunciare a una ventina di minuti di film che, forse, lo avrebbero salvato.

Fantastic 4 - I Fantastici 4 - Caccia i soldi

Ti prego… dacci i soldi per… finire il film… almeno per gli effetti… ARRRRRGGGHH!!

Peccato, perché Fantastic 4 – I Fantastici Quattro poteva essere decisamente migliore. Avessero fatto un casting migliore, non avessero scelto la linea Derelict di Mugatu per i costumi e la Fox non si fosse accorta di avere le braccine corte all’improvviso, il film non sarebbe stato la quasi tragedia che è arrivata nelle sale. E forse Trank avrebbe ancora un lavoro.

Comunque il sequel è già in cantiere, sperando che mantenga le promesse di questo trailer da 1 ora e 40 minuti che abbiamo visto al cinema.

 

 

Tutti i film di cui ho parlato:

Nerdcensioni

 

 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"