Batman V Superman Dawn Of Justice

Ci sono periodi in cui non riesci ad andare al cinema a vedere i film che vuoi.

Poi c’è quel momento in cui esce Batman V Superman: Dawn Of Justice e dici: “Questo film devo vederlo assolutamente, chi c’è, c’è! Chi non c’è si fotta!” e allora compri subito il biglietto on-line per Pasquetta.

Dopo nemmeno 10 minuti tuo fratello ti manda un messaggio che dice: “Ho due biglietti gratis per Batman Contro Supereman il giorno dell’uscita, ci vieni?!

Allora, imprecando e tirando giù tutti i santi, accetti, sperando che il film sia, non dico bello, ma almeno abbastanza decente per vederlo 2 volte in meno di una settimana, visto che i soldi di Pasquetta non te li ridanno mica.

Però, c’è di buono che, a rivederlo a pochi giorni di distanza, ti sei fatto un’idea ben precisa del film, al di là del fatto che ti sia piaciuto o meno.

Dire che Batman V Superman: Dawn Of Jusice, quelli della Warner ce l’hanno fatto sudare, è poco.

All’inizio doveva essere The Man Of Steel 2, sequel di The Man Of Steel, un film che era riuscito a mettere d’accordo critica e pubblico nel dire che: “Beh, poteva essere molto meglio…“, però ai fan più incalliti dei fumetti DC era piaciuto tantissimo. Ma lì entra tutto un discorso di fanboysmo che non voglio affrontare.

Poi, a sorpresa, il sequel di Superman si è trasformato in Batman V Superman: Dawn Of Justice. Un po’ perché Batman è un personaggio e un franchise molto redditizio, che ormai conoscono anche i sassi, un po’ perché, ed è questo il lato peggiore del film, la Warner vuole fare i soldi veri come sta facendo la Marvel/Disney. Quindi vuole recuperare una decina di anni di film con un film solo per avviare un universo cinematografico coerente in cui tutti i supereroi sono nello stesso film, richiamando pubblico pagante da ogni dove.

Certo, il discorso è pecuniario, ma non mi pare che Warner e Disney siano società no-profit il cui unico scopo è farci divertire. Insomma, gli azionisti, con il nostro divertimento, non ci pagano lo yatch.

Ecco il perché Batman V Superman: Dawn Of Justice è stato partorito. Il problema è che la fecondazione è stata artificiale e studiata a tavolino, il travaglio lungo 3 anni e il parto ha dato alla luce una specie di mostro ibrido, non brutto, ma, come dice il saggio, i belli sono fatti diversi.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Superman, Wonder Woman e Batman

La Triade: pugni, spada e fucile a pompa, la soluzione a ogni problema.

Eppure Zack Snyder ce l’ha messa tutta a inserire l’inseribile in questo film per spianare la strada alla Justice League e a tutto quello che verrà in futuro, il problema è proprio questo: troppa roba tutta insieme.

L’inizio, e per inizio parlo della prima ora buona, è troppo frammentato, troppe trame distanti tra loro che cominciano e, il quadro d’insieme, sfugge. Scena con un personaggio, stacco, scena con un altro personaggio, stacco, scena di motivazioni, stacco, scena onirica, stacco, scena con un personaggio, stacco, altra scena onirica, stacco… “Mi scusi, Mr. Snyder, ma nel suo film Batman V Superman, è previsto che a un certo punto si vedano Batman e Superman? No, perché io mi starei un attimino annoiando…”

Ecco che la prima scena d’azione, che vede coinvolto Batman, è diretta piuttosto male, il combattimento non è granché e sembra più una scusa per citare Superman: Red Son, piuttosto che costruire una trama per questo film.

Perché in effetti questo film, più che avere una trama, è un episodio pilota che deve gettare le basi per gli episodi futuri. E si vede tantissimo per come vengono inseriti Flash, Aquaman, Cyborg e Wonder Woman, quest’ultima è l’unica effettivamente presente nel film, che sembra più un Coming Soon che qualcosa di veramente essenziale. Ecco, quelle “scenette” forse le avrei messe durante i titoli di coda e non all’interno del film. Tanto, tra una sequenza onirica piuttosto criptica, che capisce solo chi conosce i fumetti, e l’ennesimo pippone su divinità fatte uomini, la presentazione dei futuri supereroi poteva benissimo essere saltata per una questione di linearità del film.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Deserto

La vastità del cazzo che ce ne frega…

Ma tant’è.

Comunque Batman V Superman: Dawn Of Justice non è un fallimento, né è così brutto come ho letto in giro. I soldi, che poi è quello lo scopo, li sta facendo in tutto il mondo e si sta costruendo una buona schiera di seguaci.

Il punto di forza maggiore, a mio avviso, sono il nuovo Batman con il mento di Ben Affleck, davvero azzeccato. Certo si vedesse più Batman e meno Bruce Wayne nessuno si sarebbe lamentato, credo, anche perché, a parte la prima scena action di cui è protagonista che non è diretta benissimo, è forse il miglior Batman, in senso fumettistico, visto al cinema, capace di non far rimpiangere il vecchio Bale e anzi, dare una nuova visione del personaggio che tutti conosciamo, molto più vicina a Il Ritorno Del Cavaliere Oscuro che di certo male non fa, essendo poi il fumetto che ha riscritto Batman.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Batman

Il Bat-Segnale: molto figo, ma devi sempre tenere le finestre aperte per vederlo e poi ti entrano i pipistrelli in casa. Decisamente meglio uno smartphone, con l’app per chiamare Batman

La colonna sonora di Wonder Woman mette addosso quella giusta adrenalina a farti capire che è entrato in scena un personaggio che, sulla carta, potrebbe spaccare il mondo in 2. Peccato che Wonder Woman si veda poco. Certo Gal Gadot è bella e tutto quanto, ma per il personaggio, prima di giudicare, preferisco vedere come sarà nel suo film in solitaria, che in questo si vede un po’ poco ed è quasi tutto effetto speciale. Però, per quel poco, non mi è affatto dispiaciuta.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Wonder Woman

Che hai detto?! Eh?! Eh?! Eh?! So’ gracile, ma tosta!

Superman, che mi era piaciuto così tanto in The Man Of Steel, ed era una delle poche cose, in questo invece non mi ha fatto impazzire. Sarà che tutti ce l’hanno con lui per la strage di Metropolis del primo film e a lui sembra non interessare niente, sarà che è un po’ soffocato dal resto che introducono e che devono far vedere e Ben Affleck ha un ruolo di certo più grande di Henry Cavill.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Superman

Bagai… giù i man da la mubilia…

Quello che non mi è proprio piaciuto è il Joker Lex Luthor di Jesse Eisenberg. Non che Jesse sia male, anzi, è bravissimo, è proprio la riscrittura del personaggio. Ci sta voler ridisegnare Lex e di certo non sono io a lamentarmi di un cambiamento, ma farlo un po’ schizzato, con le frasi sconclusionate lasciate a metà, i tick e il comportamento sopra le righe, mi ha lasciato perplesso. Quanti altri personaggi abbiamo visto così? Migliaia. Se proprio dovevano reinventarlo, potevano fare qualcosa di leggermente più originale, perché in questo caso, mi sembra più uno che deve diventare Joker, piuttosto che l’uomo più intelligente del pianeta.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Lex Luthor

Sono intelligentissimo e pazzerello, il mio piano per distruggere il mondo è: 1 – Sconfiggere Superman che mi sta sulle balle. 2 – Inventare Facebook

E ultima, ma non ultima, non mi è piaciuta Lois Lane. O meglio, al di là di tutto, l’ho trovato un po’ inutile come personaggio in questo film, più che altro la “sua trama”, però si sa già che avrà un peso nei sequel e quindi era giusto farla presente al pubblico.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Lois Lane

T’amo, pio bove… di più nin zò!

Alla fine, tra quello che ho letto e dopo aver parlato con gli amici di Batman V Superman: Dawn Of Justice, è chiaro che questo film o piace o non piace. Se si riesce a entrare subito in sintonia con Snyder e la sua visione, è un film bellissimo, se non prende da subito, allora potrebbe non piacere e prestare il fianco a un sacco di critiche. Però i risultati al botteghino ci sono e, in pochi giorni, ha già incassato mezzo miliardo di dollari, mica bruscolini. Certo è che, secondo le statistiche, il miglior apprezzamento è tra gli under 18, oltre è piaciuto meno, molto meno.

La critica americana l’ha distrutto.

Batman V Superman Dawn Of Justice - Doomsday

Sono Abominio travestito da Doomsday, ma voi chiamatemi pure: “Critica”!

Per quanto mi riguarda, tutto sommato poteva andare peggio con Batman V Superman: Dawn Of Justice, ma poteva anche andare meglio. Se non ci fosse stata questa corsa al recupero per arrivare, in pochissimo tempo, a un supergruppo, forse il film avrebbe avuto un respiro maggiore. Le trame sono tante, gli accenni al futuro pure, il presente viene un po’ tralasciato per far spazio a ciò che verrà, nei sequel dei sequel e così sia, amen.

 

 

Tutti i film di cui ho parlato:

Nerdcensioni

 

 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"