Voglia Di Vincere

Con leggero ritardo, anche questa settimana, per la gioia del Club Nostalgici, il Nuovo Cinema Amarcord riapre proiettando uno dei miei film preferiti degli anni ’80: Voglia Di Vincere.

Vi ho accontentato scrivendo di film che piacevano a voi o di cui eravate curiosi, ma oggi tocca ad un film che piace a me e che ho visto così tante volte che, quando ho rimesso su il dvd, mi sono reso conto di sapere gran parte dei dialoghi a memoria. così, per farvi capire quante robe inutili riesco a memorizzare.

Voglia Di Vincere è uno di quei film che si porta dietro tante cose: sensazioni, stati d’animo, ricordi e curiosità.

Fatevi strappare il biglietto dalla maschera e accomodatevi che comincia.

Voglia Di Vincere è uno dei tanti film usciti nell’85 che è diventato un piccolo cult.

Voglia Di Vincere - Michael J. Fox

Oddio! Ho i capelli troppo lunghi!

La storia parla di Marty, un ragazzo come tanti che, proprio per il fatto di essere uguale identico a tutti i suoi coetanei, si sente diverso e per questo escluso ed emarginato dai suoi compagni di scuola.
Gioca a basket nella squadra del liceo con pessimi risultati ed è attratto dalla biondona Pamela, che non lo caga di striscio, mentre non si accorge che la sua amica di infanzia, la meno appariscente Boof, è innamorata di lui. Se volete saperlo a me Boof piaceva un sacco.

Voglia Di Vincere - Marty e Boof

Che nome Booffo che hai

Una sera Marty, dopo una festa, scopre di essere un Licantropo esattamente come suo padre.
Superato l’imbarazzo iniziale, Marty si trasforma durante una partita di basket e porta la sua squadra alla vittoria.
Siccome è normale avere un compagno di classe Lupo Mannaro, nessuno fa una piega davanti a questa rivelazione e Marty diventa l’idolo della scuola, l’idolo delle ragazze e l’idolo di Pamela che decide di dargliela a patto che lui si trasformi in lupo. Evidentemente Pamela era un’amante del furry, il che la rivaluta ai miei occhi.

Voglia Di Vincere - Furry lover

Usciamoci il pelo entrambi, dai…

Come in tutte le parabole cinematografiche scolastiche di quei tempi che si rispettino, Marty esagera arrivando a farsi odiare da tutti: i suoi vecchi amici, suo padre, i suoi nuovi amici, Boof, Pamela e i suoi compagni di squadra.
Alla fine Marty decide di mettere da parte il lupo che è in lui e giocare l’ultima partita, quella valevole per il campionato, come se stesso. Decide di accettarsi e di tirare fuori il meglio che ha: la grinta, la determinazione, gli occhi della tigre o del lupo, e porta la sua squadra alla vittoria, sfancula Pamela e si mette con Boof.

In effetti la trama di Voglia Di Vincere non è così complicata e, anzi, non si distacca nemmeno per una virgola dai cliché del genere, tanto che IMDb la racconta così: “A highschooler discovers that he is a werewolf.“, ossia: “Un ragazzo delle superiori scopre di essere un lupo mannaro.“, punto e basta, tutti a casa che non c’è altro da sapere.

Voglia Di Vincere - Padre

Marty, è ora che tu sappia chi è tuo padre…

Ma non fu tanto la trama di Voglia Di Vincere a colpirmi allora, quanto l’immedesimazione in Marty. Condividevo quella sensazione di essere uno dei tanti, senza particolari qualità o prerogative, senza niente capace di farmi brillare e distinguermi.
Per me, a quei tempi, i modelli di teenager a cui puntavo erano Matthew Broderick e , due ragazzi all’apparenza normali che emergevano per le loro qualità… io quelle qualità le avevo? Non lo so tutt’ora.

In ogni caso adoravo il film, tanto che con mio fratello ce lo siamo visti per un’estate intera qualcosa come 2 volte al giorno, fino a che la cassetta non ha ceduto, altrimenti ora saremmo ancora davanti al Mivar 24″ a tubo catorcio catodico con su il film a loop.

Voglia Di Vincere - Partita

Il problema non è che è un lupo, ma che non passa mai ‘sta cazzo di palla!

Ai tempi essere un Lupo Mannaro mi sembrava una cosa fighissima, le possibilità erano infinite e l’appeal sulle donne era incredibile, almeno stando al film. Non so quanto poi nella vita vera una ragazza si possa interessare ad un uomo più peloso di un babbuino, che piscia contro i pali e si lecca le parti intime da solo tutta la notte. Ora son cresciuto, ho letto un sacco di X-Men, con i tormenti interiori di Bestia, ed essere un Lupo Mannaro non mi sembra un’idea particolarmente vincente.

Ma stiamo parlando dei tempi che furono e di una visione della vita molto più semplice, quando fare il surf sul tetto di un furgone, al ritmo di Surf In U.S.A. dei Beach Boys, era la massima aspirazione che uno poteva avere, un’attività da mettere nel curriculum e raccontare ai figli.

Per non parlare di essere un campione a basket calcio, che era un must a quei tempi, l’avevo sempre desiderato, sarà perché sono sempre stato una schiappa, una roba che sembrava avessi i piedi montanti al contrario… a pensarci bene non sono proprio sicuro che la F.I.G.C. accetti licantropi nelle squadre italiane.
Poi un amico come Stiles l’avevo sempre desiderato: un simpatico cazzone, un po’ filosofo, che aveva capito tutto della vita. Fino a che non mi sono reso conto di essere io lo Stiles della compagnia… ma senza la filosofia… e senza avere capito tutto della vita. Sì, insomma, solo un simpatico cazzone alla fine.

Voglia Di Vincere - Stiles

La tipica sobrietà dello stile di Stiles

Poi c’è anche quel piccolo e trascurabile fatto che, Voglia Di Vincere, mi fece conoscere e amare il rock e i Beach Boys. Quando riguardavamo il film, mio fratello ed io, ci mettevamo con il Walkman a cassette a registrare la colonna sonora. Due imbecilli ingenui.

Voglia Di Vincere, come ho detto all’inizio, uscì nel 1985 nelle sale, a traino di Ritorno Al Futuro, ma fu girato nell’estate del 1984.

Nel suo libro Luky Man, Michael J. Fox racconta che decise di partecipare a Voglia Di Vincere perché fu la prima proposta cinematografica che gli offrirono.
Nel 1984 era impegnato sul set della serie Tv Casa Keaton, che stava avendo un discreto successo, sapeva che probabilmente Voglia Di Vincere sarebbe stata una scelta sbagliata che avrebbe potuto stroncargli la carriera, però accettò proprio perché Casa Keaton era stato riconfermato e quindi un lavoro sicuro lo aveva, anche se fosse andato male al cinema.

Voglia Di Vincere - Trasformazione

Cose che fanno male alla carriera

Caso vuole, racconta sempre Michael, che durante le riprese del film a Pasadena, in fondo al viale dove giravano, ci fosse un’altra produzione intenta a fare i sopralluoghi per gli ambienti di un altro film. Quel film era prodotto da Steven Spielberg e diretto da un certo , con protagonisti  ed Eric Stoltz. Sto parlando ovviamente di Ritorno Al Futuro, ma di come Michael J. Fox ha sostituito Eric Stoltz ne parliamo un’altra volta nel post dedicato… ops ho fatto spoiler!
Comunque il viale alberato dove Marty Howard e Boof passeggiano in Voglia Di Vincere è lo stesso dove Marty McFly viene investito in Ritorno Al Futuro da suo nonno nel 1955. I casi della vita.

Voglia Di Vincere - Viale

Sai, Boof, ho come un senso di deja vu…

Non so se avete notato la somiglianza dei nomi dei due personaggi. In realtà è un’invenzione tutta italiana.

Voglia Di Vincere, quando la produzione venne a sapere che Michael J. Fox era stato ingaggiato per un film prodotto da Spielberg, venne messo in cassaforte e fatto uscire a poca distanza da Ritorno Al Futuro. Il secondo trainò il primo e Michal J. Fox si trovò, nel 1985, con ben due film in testa al botteghino, il primo posto era ovviamente occupato da Ritorno Al Futuro, il secondo da Voglia Di Vincere.
Anche in Italia i film uscirono in questa sequenza e il distributore pensò bene di cambiare il nome originale del personaggio di Fox da Scott Howard a Marty Howard.
Questo spiega una scena che, da piccolo, non avevo capito: alla festa Pamela ha in mano il biglietto con scritto Scott, guarda Michael J. Fox e fa una faccia scocciata. Mi sono sempre chiesto come mai Pamela facesse così, oltre al fatto di essere un’algida stronza un po’ opportunista, ovvio.

Voglia Di Vincere - Furry

Sento che ti stai trasformando

Voglia Di Vincere è una produzione low budget che però, come dicevo prima, ha incassato bene. I pochissimi soldi con cui l’hanno girato permettevano appena di pagare il trucco da lupo di Michael e, infatti, c’è solo una scena dove si trasforma, chiaro omaggio un po’ alla buona a Un Lupo Mannaro Americano A Londra. Ma il film di  non è la sola fonte di ispirazione, c’è anche I Was A Teenage Werewolf del ’57, con protagonista , infatti in originale, Voglia Di Vincere, si intitola Teen Wolf. Questo fu il secondo motivo che fece decidere Michael J. Fox di partecipare al film: se un film così ha portato fortuna a Landon poteva portarla pure a lui. Ebbe ragione.
Impossibile, infine, non riconoscere la citazione di Tony Manero e La Febbre Del Sabato Sera, quando Marty si prepara per andare al ballo di fine anno, con tanto di assolo di ballo in mezzo alla pista.

Voglia Di Vincere - Lupo

Il simpatico Uomo Lupo di quartiere

Il film è scritto da , famoso sceneggiatore di fumetti, cartoni e serie Tv sia Marvel che DC e di Commando, tra gli altri.
Il regista invece è , un onesto mestierante che, dopo millemila film per la tv e Voglia Di Vincere, ha diretto capolavori del calibro di Un Poliziotto A 4 Zampe e Beethoven 2, insomma pure lui un amante del furry.

Il successo di Voglia Di Vincere portò i produttori a fare un sequel: Voglia Di Vincere 2, in originale Teen Wolf Too, un originalissimo gioco di parole. Il protagonista è un giovane  fratello di  che in Casa Keaton interpretava Mallory la sorella maggiore di Alex, Michael J. Fox, ma soprattutto Justine interpretava anche una delle mie tante donne ideali.
Voglia Di Vincere 2 è praticamente identico al primo film, l’unico guizzo creativo è che al posto del basket c’è la boxe. Un film perdibile che io, ovviamente, mi sono visto al cinema. Fin da giovane ero attratto dalle cagate.
Ora, ispirato a Voglia Di Vincere, c’è sia una serie di cartoni animati che una serie Tv, Teen Wolf, che mi guardo bene dal vedere…

L’unica cosa che ancora non mi spiego di Voglia Di Vincere è: ma che cosa ci fa una tipa con la patta aperta in tribuna, dietro le spalle di Michael, nella scena finale del film?

Voglia Di Vincere - Patta Aperta

La tiza con il maglioncino rosso… ma perché ha la patta aperta? Cosa faceva durante la partita? Noi di Voyager risolaveremo il mistero!

Con questo anche oggi il Nuovo Cinema Amarcord chiude, ma settimana prossima riaprirà per un altro film del passato.

 

 

Tutti i post del Club Nostalgici:

Nuovo Cinema Amarcord

 

 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"