X-Men

Ormai X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato è uscito da qualche mese, ha riscosso il suo meritato successo tra il pubblico e la critica e ha tentato di sistemare un po’ di magagne che c’erano nella saga cinematografica degli X-Men.
Bryan Singer si è messo di buzzo buono per cancellare completamente X-Men – Conflitto Finale, il terzo film ufficiale della saga del 2006, e mettere un po’ d’ordine nella storia degli Uomini X per poterla portare avanti partendo nuovamente da zero.

In parte ci è riuscito, ma la Fox aveva fatto uscire un sacco di film, tra filone principale e i due spin-off su Wolverine, in cui le cose erano belle incasinate.

Con questo post vorrei segnalare tutti gli errori di continuity che sono stati fatti, prendendo spunto da altri post trovati in rete e integrati con cose che ho notato io. Ovviamente contiene spoiler su tutti i film, ma immagino che se siete venuti a leggere li conosciate già e non ci siano problemi.

Sono anche ben conscio che la continuity dei fumetti è ancora più incasinata.

Prima di cominciare, vi segnalo che mi rifaccio alla continuity ufficiale dei film che vedete in figura, quindi tengo per buone quelle date.

X-Men film continuity

Professor Xavier

Professor Xavier

Cominciano con il nostro amato Professor Xavier.

In X-Men – Conflitto Finale, 2006, muore sbriciolato da Jean Grey/Fenice Nera.

Professor Xavier morte

Però lo vediamo vivo e vegeto nei titoli di coda di Wolverine L’Immortacci L’Immortale nel 2015 e lo troviamo, sempre senza un graffio, all’inizio di X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato che comincia nel 2023.

Nel primo X-Men, che si svolge nel 2005, dice che Cerebro l’ha costruito insieme a Magneto, mentre in X-Men – L’Inizio, che si svolge nei favolosi anni ’60, lo costruisce il giovane Hank McCoy/Bestia senza l’aiuto di nessuno.

Ma di cazzate Xavier ne dice un sacco, evidentemente è un bugiardo patologico.
Nel primo X-Men dice che il casco di Magneto è stato costruito mentre facevano Cerebro. Ma poi si vede che Magneto lo prende a Sebastian Shaw dopo avergli inserito una moneta in fronte.
Xavier, sempre nel primo film, dice ha incontrato Magneto quando avevano 17 anni, mentre la prima volta che si incontrano negli anni ’60 ne hanno almeno una trentina.
Sempre in X-Men Xavier dice che i suoi primi studenti sono stati Jean Grey, Ciclope e Tempesta, ma in X-Men – L’Inizio sta cosa è ampiamente smentita.

Insomma, io di quello che dice Xavier non mi fido più.

Sempre in X-Men – L’Inizio, vediamo che Xavier viene ferito alla spina dorsale da un proiettile di rimbalzo rimanendo paralizzato, ma nel 1985, quando va a reclutare una giovane Jean Grey insieme a Magneto all’inizio di X-Men – Conflitto Finale, cammina normalmente.

Professor Xavier e Magneto 1985

In X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato l’handycap di Xavier è eliminato grazie alle iniezioni di Muscoril e Voltaren che si spara direttamente in vena e che gli fanno perdere i poteri, ma gli permettono di camminare.

Però rimangono ancora dei dubbi irrisolti, tipo, perché Magneto e Xavier andavano in giro a braccetto nel 1985 se erano diventati già antagonisti nel 1970?

Se Bolivar Trask ha creato le sentinelle all’inizio degli anni ’70, come mai non fanno la loro comparsa fino al 2023?

Sentinelle X-Men - Conflitto Finale

Ok, in X-Men – Conflitto Finale si vede Wolverine che stacca la testa ad una sentinella nella stanza delle simulazione degli X-Men, quindi forse c’erano, ma erano ben nascoste, comunque almeno nei primi due film non se ne fa menzione e, a dire il vero, nemmeno qui, sembra più una citazione.

Emma Frost

Emma Frost

La bella Regina Bianca degli X-Men nel 1962, in X-Men – L’Inizio, è il braccio destro di Sebastian Shaw e dimostra almeno 25 anni, se non di più… scusate ma faccio un po’ fatica a dare l’età a donne che girano perennemente in reggiseno e mutande, mi distraggo facilmente.

Nel primo spin-off X-Men: Le Origini – Wolverine, che si svolge nel 1985, appare alla fine del film una ragazzina che si chiama Emma Frost e ha il potere di diventare di diamante, proprio come la Regina Bianca, solo che ha tipo 17 anni.

Emma Frost in Wolverine

Quindi dagli anni ’60 a metà degli anni ’80, la nostra Emma è ringiovanita di una decina d’anni circa.

Emma Vs Emma

Dio, come la invidio!

Scott e Alex Summers e Tempesta

Qua è un po’ un casino.

Allora, in X-Men: L’Inizio Xavier usa Cerebro per individuare i ragazzi con il gene mutante. Tra questi si intravvedono Scott Summers, aka Ciclope

Ciclope - X-Men - L'Inizio

e Ororo Monroe, aka Tempesta.

Tempesta - X-Men - L'Inizio

Questo significa che se sono dei ragazzini sui 10 anni negli anni ’60, nel primo X-Men, che si svolge nel 2005, hanno più di 50 anni.

Tempesta e Ciclope in X-Men

Direi che li portano decisamente bene.

Scott Summers in X-Men - Le Origini - Wolverine

Non guardate le orecchie a sventola di Emma Frost, please

Tra l’altro in X-Men: Le Origini – Wolverine, che vi ricordo si svolge a metà degli anni ’80, si vede un Ciclope teenager, quindi Scott Summers è stato un ragazzino per circa 20 anni. Altra botta d’invidia.
L’unica spiegazione plausibile potrebbe essere che è nato il 29 febbraio, quindi invecchia di un anno ogni 4. Ciò spiegherebbe come effettivamente possa essere sempre giovane.

Havok - X-Men - L'Inizio

Però, anche ammesso che quello individuato da Cerebro non sia Ciclope, rimane il fatto che c’è in X-Men: L’Inizio c’è suo fratello Alex Summers, in arte Havok. Alex nel film ha almeno 19 anni, per essere generosi. Ammettendo che Scott sia nato molto dopo di lui, tra la nascita dei due ci sarebbero circa 40 anni di distanza. Non so voi, ma io sono contento per i signori Summers che sono riusciti a fare sesso fino a tardissima età.

Mystica

Mystica

In X-Men: L’Inizio si vede che negli anni ’40 Charles Xavier incontra per la prima volta Mistica quando sono bambini, diventando, nel decennio successivo, prima amicissimi e poi nemicissimi.

Charles Xavier e Mystica in X-Men - L'Inizio

Come far venire il cancro alla pelle ai bambini piccoli

Ora considerando questo fatto, Mystica nel primo X-Men dovrebbe essere un po’ più vecchia di come appare, ma potrebbe nascondere benissimo la sua età con i suoi poteri da mutaforma, e dovrebbe, ad un certo punto, aver perdonato Magneto per aver tentato di ucciderla in X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato, cosa comunque plausibile.

Quello che non si spiega è come mai nei primi 3 film degli X-Men, Xavier e Mystica, sembrano non aver avuto alcun rapporto e nemmeno conoscersi, visto che hanno avuto dei gran trascorsi insieme. Forse hanno perso la memoria entrambi?

Sabretooth

Sabretooth - X-Men

Cominciamo con il dire che Sabretooth ha passato metà del ventesimo secolo in compagnia del suo fratellastro Logan/Wolverine, come visto in X-Men: Le Origini – Wolverine.

Ci sta che Logan non si ricordi di lui, visto che in quel film ad un certo punto gli sparano una pallottola magica in testa per fargli perdere la memoria, escamotage che, ci terrei a sottolineare, è talmente stupido da non essere mai stato usata nemmeno nei fumetti.

Però Victor Creed che scusa ha per non ricordarsi di Wolverine quando lo incontra e lo combatte nel primo X-Men?
Senza contare l’involuzione cerebrale che ha subito tra un film e l’altro.

Moira McTaggart

Moira McTaggart - X-Men

Può una dottoressa scozzese che nel 2006 ha 38 anni, diventare un’agente della CIA americano di 32 anni negli anni ’60?

Certo che può, cazzo, stiamo parlando degli X-Men!

Magneto

Magneto

Diciamo la verità, Magneto è un trollone di prima categoria: in X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato dice a Woverine che avrà bisogno anche di lui negli anni ’70 per cambiare la storia e impedire a Mystica di uccidere Bolivar Trask.

Ecco, il Magneto degli anni ’70 è tutto tranne che utile. Se Wolverine non avesse perso tempo a liberarlo dalla prigione, avrebbe svolto il suo compito in scioltezza e senza troppi casini. Casini tutti derivati da Magneto.

Possibile che Magneto non sappia quanto fosse stronzo da giovane?

Wolverine

Wolverine

In Wolverine – L’Immortale, il povero Logan perde il rivestimento di Adamantio sui suoi artigli nel 2013. Cosa che scopriamo non ha avuto rimedio nel 2015 quando incontra, nella scena dopo i titoli di coda, Xavier e Magneto all’aeroporto.
Ma nel 2023 l’Adamantio è tornato al suo posto.

In più vediamo che, alla fine di X-Men: Giorni Di Un Futuro Passato, negli anni ’70 Mystica ha preso il posto del maggiore Stryker. Il progetto Weapon X avrà luogo lo stesso? Wolverine avrà l’Adamantio sulle ossa oppure no?

Quello che non è molto chiaro è ciò che succede alla memoria di Wolverine alla fine del film. Lui si sveglia nella scuola degli X-Men e scopre che Jean Grey e Ciclope non sono morti, quindi tutto quello che è successo nella prima trilogia degli X-Men è cambiato, o almeno gli eventi di X-Men – Conflitto Finale non sono mai avvenuti, però lui se li ricorda.

Quindi se ne evince che la mente di Wolverine, tornando al suo posto, ha sovrascritto i suoi ricordi di quello che è successo tra gli anni ’70 e il 2023, cancellando 50 anni di vita. Sempre tenendo conto che la linea temporale è unica e che non esistono realtà parallele o cose simili, altrimenti il film non avrebbe proprio senso.

 
 

Tutti gli approfondimenti sui film:

Speciali Cinematografici

 
 

Scritto da: MrChreddy

"Sono la prova scientifica che si può vivere una vita intera in completa assenza di cervello"